La Fossa

Redazione retromania

Uscì nel 1997 per l’etichetta cagliaritana Rhyme Racket Records il primo EP dei La Fossa, crew hip hop con base a Portoscuso fondata da Antonello Porcu (Wigsoo), proveniente dagli Onda d’Urto Posse, con Er Gobbo e Guapo.

Il disco, registrato al Rainbow Studio di Torino e nel quale collabora Quilo dei Sa Razza, è un pezzo fondamentale della storia dell’hip hop sardo e non solo, con brani che sono subito diventati classici nell’underground.

Quattro pezzi dal piglio istintivo, rabbioso, maleducato senza nessun rispetto del politically correct che li inseriscono nel filone gangsta rap e horrorcore, ai quali si aggiungono alcune Skit, piccole scenette che aumentano il carattere oltraggioso del lavoro della band sulcitana. In queste ultime si sentono chiaramente gli N.W.A. con la loro Straight Outta Compton, che ha poi dato il titolo al film che racconta la storia della band californiana.

Er Gobbo lasciò i La Fossa prima della registrazione del disco. Entrarono però nel progetto tre giovani, Il Moro, Gravez e Biggaman. Solo in seguito ne fecero parte El Don e Skatz.

La carriera dei La Fossa è proseguita con altre tre pubblicazioni: Around the Rionez, con il featuring dei Flaminio Maphia, del 1998, Tre del 2001, l’EP The Playaz Album del 2007 e La tomba dei giganti (2006-2012) del 2012.

Around the Rionez ha lanciato definitivamente il progetto di Wigsoo in una dimensione nazionale, con partecipazioni a diversi programmi televisivi, interviste su riviste di settore e non, il video de Il Giorno Dopo in rotazione su MTV, 7000 copie vendute e Tutto che lo definì nel ‘98 uno dei migliori album della scena hip hop italiana.