Emanuele Pintus, premiata “Genia” al Liet International

Mauro PireddaNotizie

Aberide ogros e origras, che non c'è stato soltanto l'Eurovision con la scontatissima vittoria ucraina. A Tonder, in Danimarca, si è svolta la tredicesima edizione del , il festival della canzone in lingua minoritaria. Con il nostro di Meana che porta in patria il nella classifica del pubblico con , pezzo tratto dal suo album Linna.

«Genia – come scrisse Emanuele all'indomani della pubblicazione del singolo – parla di una famiglia poco abbiente, costretta a cacciar di casa il primogenito per poter sostentare i figli minori. È cosi che Baltzolu, allontanato dalla famiglia di origine, incontra Gigi e Tore e intraprende con loro un viaggio avventuroso e pieno di insidie».

Con questo successo la lingua sarda ottiene un importante riconoscimento al festival nato nel 2002 a Leeuwarden (Ljouwert), capoluogo della Frisia, regione settentrionale dei Paesi Bassi dove si parla il frisone.

Dal 2006 il festival è ospitato in altre città europee ottenendo il patrocinio del Consiglio d'Europa due anni dopo. L'ultima edizione – come si legge su liet-international.com – si tenne a Kautokeino (Guovdageaidnu in lingua sami), nel profondo nord norvegese.