Jazz in Sardegna - programma - febbraio-maggio - CeDAC Sardegna - Teatro Massimo - Cagliari - news - 2022 - Sa Scena - 15 gennaio 2022

Jazz in Sardegna 2022

Marco CherchiNotizie

Il sindaco di Paolo Truzzu ha rinnovato l'appello a riempire le sale in occasione della presentazione della nuova gestione del targata CeDAC (Centro Diffusione Attività Culturali) e . “Un progetto importante – sottolinea il primo cittadino – che arricchisce l'offerta culturale della città e ridà nuova vita al teatro“.

Ricco il cartellone degli appuntamenti che, iniziati il 4 gennaio con lo show del comico Valerio Lundini, il doppio sold out di Carmen Consoli e il flamenco di Sergio Bernal, andranno avanti fino al 28 maggio con l'obiettivo dichiarato di rendere fruibile il teatro per trecento giorni all'anno.

Questa – ha commentato l'Assessora alla Cultura del Comune di Cagliari Maria Dolores Picciauè una giornata storica. L'unione tra CeDAC e Jazz in Sardegna, due grandi pilastri nell'ambito dello spettacolo e dell'organizzazione ad altissimi livelli, riporta Cagliari a qualche decennio fa, quando era il centro della cultura nazionale e internazionale grazie agli straordinari palinsesti. E quel momento sembra ora essere tornato. Prosa, danza, circo, musica jazz con grandi firme, ma voglio sottolineare che si dà grandissimo spazio anche ai giovani”.

E grande spazio, ovviamente, anche alla musica. “Per Jazz in Sardegna è un ritorno nel teatro dove ha iniziato la sua attività nel 1980 con eventi memorabili“, ricorda il direttore artistico Massimo Palmas: “Era il 1980 quando al Massimo iniziò l'esperienza di Jazz in Sardegna con il memorabile concerto dell'Art Ensemble of Chicago. Poi ancora Don Cherry, Chick Corea e tante altre leggende del jazz. Ora vogliamo che questo teatro diventi un polo importante per la musica internazionale con un occhio alle nuove realtà“.

In scena i grandi nomi del jazz mondiale con una proposta di altissima qualità, a partire dal 24 e 25 febbraio, con il concerto dello straordinario pianista e compositore americano Danny Grissett, proseguendo con pezzi da novanta come D.D. Bridgewater (15 aprile), il celebratissimo e pluripremiato duo formato da Gonzalo Rubalcaba e Aymée Nuviola (18 marzo), il trio capeggiato dal grande Jeff Ballard (22 marzo), il percussionista sudamericano tra i più famosi al mondo Horacio “El Negro“ Hernández, special guest nel trio del vibrafonista Marco Pacassoni (25-26 marzo) e talenti emergenti come il vocalist americano, pupillo di Herbie Hancock, Michael Mayo (8 marzo).

 Il programma completo:

  • 23 Febbraio – Finale premio Isio Saba (“Creatività e innovazione nel Jazz”)
  • 24-25 Febbraio – Danny Grissett Trio
  • 5 Marzo – Pancho Montañez Trio (“Yeya”)
  • 8 Marzo – Michael Mayo
  • 18 Marzo – Gonzalo Rubalcaba e Aymée Nuviola
  • 22 Marzo – Jeff Ballard Trio
  • 25-26 Marzo – Horacio “El Negro“ Hernández / Marco Pacassoni Trio
  • 9 Aprile – Chiara Pancaldi (“Precious”)
  • 15 Aprile – Dee Dee Bridgewater
  • 16 Aprile – Roosevelt Collier Quartet
  • 23 Aprile – Melissa Aldana Quartet
  • 7 Maggio – Samara Joy Quartet