Le uscite di giugno della SupraNu Records

Simone La CroceNotizie

Altre tre uscite nel mese di giugno per , a nome di quelli che possono considerarsi ormai i progetti di punta dell'etichetta cagliaritana: , e Lcc01234art.

La prima in ordine di tempo è SIGN (83737178), “un mondo sospeso, dove gli eventi sonori fluttuano sopra le pulsazioni subacquee e le melodie del fraseggio si muovono nello spazio, riflettendosi sull'acqua”. La traccia fa parte di ECCOsystem Exploring Playlist, raccolta di “esplorazioni sonore” all'interno dell'ecosistema musicale di Lcc01234art. Il mix è di Nicola Costa e l'artwork di Emanuele Balia.

A questa ha fatto seguito Indian Forest, composta da 03SIDIAN con la collaborazione del flautista Nicolò Melocchi al Bansuri Flute, la cui parte strumentale di musica classica indiana Raga Durga “rappresenta la guida, che illumina il cammino e spinge l'ascoltatore ad accettare la semplicità della felicità”. Il risultato è una commistione di atmosfere da club e musica indiana: un'altra importante collaborazione internazionale di Michele Uccheddu, anche questa volta con un importante messaggio ecologista al suo interno.

In Look Outside, invece, Human Escape esplora nuovi orizzonti tonali, tra suoni acidi e armoniosi, rumori, acustica ed elettronica: in una cadenza di terzine, bassi morbidi dub e groove hip hop si fondono in reminiscenze reggae e synthwave. “L'eterna lotta tra dub e dubstep”. Social strategies e pubbliche relazioni sono state curate, rispettivamente da Emanuele Balia e Diego Soddu.

L'artwork di di Look Outside è stato curato da Jenni Österlund, che ha anche posato per la copertina di Indian Forest, mentre il mastering di tutte le tracce è opera di Tera Mastering.