Pedras et Sonus Jazz Festival

RedazioneNotizie

Pedras et Sonus Festival
Al via dal 17 al 22 Agosto la seconda edizione per il – Parte Montis.

Il Pedras et Sonus – Jazz Festival Parte Montis arriva nella sua seconda edizione tessendo nuove trame sonore ad opera della clarinettista e compositrice sarda Zoe Pia, Direttrice Artistica.

Le date: dal 17 al 22 Agosto 2019, con il concerto di anteprima l'08 agosto e la novità del 07 agosto quando alle 10h30 salperà da Livorno la nave gialla che darà vita alla collaborazione con Time in Jazz di Paolo Fresu e Corsica-Sardinia Ferries.

I sei territori dell'Unione dei Comuni Parte Montis (della Provincia di Oristano) saranno attraversati, mappati e raccontati attraverso eventi sonori con affermati ed emergenti musicisti del panorama jazzistico sardo e italiano in co-working con le realtà locali artigianali di Mogoro, Masullas, Gonnostramatza, Simala, Pompu e Siris.

Il Pedras et Sonus vuole impegnarsi nella valorizzazione della musica patrimonio dell'Unesco, il Jazz, sul modello dei festivals di maggiore spicco regionale, nazionale ed internazionale con particolare riguardo, nella sua seconda edizione, alla sempre più ampia gamma di intrecci sonori.

PROGRAMMA

7 Agosto

ZOE PIA – Seascape 3RD

Traversata Marittima Livorno – Golfo Aranci

Ore 10.30

Zoe Pia – Clarinetto & Launeddas

Mauro Ottolini – Trombone & Conchiglie

Roberto De Nittis – Pianoforte & Toy Piano

Il 07 agosto 2019 alle ore 10h30 salperà la nave gialla che traghetterà l'incontro musicale tra due festival della magica Sardegna, il gigante Time in Jazz alla sua trentaduesima edizione, e il giovanissimo Pedras et Sonus – Jazz Festival Parte Montis nella sua seconda annata.

Sarà un incontro sonoro in mezzo al mare, un concerto all'interno della nave che è simbolo di fratellanza e rispetto reciproco, di condivisione e confronto, di paure e di sorrisi pieni di speranza. Seascape 3rd racconterà il paesaggio marino attraverso i suoni della terra e del mare.

8 Agosto

MAURO OTTOLINI & SOUSAPHONIX in “BIX FACTOR”

Evento promosso dal Comune di Mogoro

MOGORO, Piazza Martiri della Libertà,

Ore 22.00

Mauro Ottolini – Trombone, Guido Bombardieri – Clarinetto & Sax, Stefano Menato – Clarinetto & Sax, Paolo Malacarne – Tromba, Enrico Terragnoli – Chitarra El., Danilo Gallo – Contrabbasso, Roberto De Nittis – Pianoforte, Zeno De Rossi – Batteria, Vincenzo Vasi – Voce, Theremin & Giocattoli, Vanessa Tagliabue Yorke – Voce, Stephanie Ocean Ghizzoni – Voce

In maniera granguigolesca e fanta-apocalittica, aperta a suggestioni diverse, Ottolini disegna un percorso nel jazz degli albori, capace di coniugare dixieland, ragtime, jungle e blues rurale da una parte con il senso della modernità e dell'attualità e dall'altra con le espressioni colte che a suo tempo quelle suggestioni hanno provato a interpretare e a incorporare e hanno cercato un dialogo. Bix Factor è un'operazione complessa che si snoda con fluida e scanzonata allegria pur senza rinunciare ai riferimenti e alle atmosfere originali.

17 Agosto

NILZA COSTA 4th “ROOTS” e il Coro Sa Gloriosa di Masullas

Gonnostramatza, Bosco loc. Serzela,

Ore 22.00

Nilza Costa – Voce, Daniele Santimone – Chitarra, Red Rossi – Batteria/percussioni, Flauto, Voce, Massimo Zaniboni – Sax, Flauto, Voce

Roots” è il secondo album della cantautrice Brasiliana Nilza Costa. Dieci brani che narrano con religiosità e poesia il senso della vita di uomini e donne strappati dalla loro terra natia, con malinconia ma anche con una forte dose di speranza. In tutto l'album traspare in modo evidente l'Africanità delle origini della cantante, che viene mescolata abilmente agli arrangiamenti di natura AfroJazz ed all'idioma Yoruba che ne caratterizza l'ancestralità, la spiritualità e la sua forza trainante e pervasiva.

18 Agosto

ZOE PIA con “FEMINAS” feat. trampolieri del Teatro Antas

Simala, Ex Montegranatico,

Ore 22.00

Zoe Pia – Clarinetto & Launeddas, Sade Mangiaracina – Pianoforte, Federica Michisanti – Contrabbasso, Cecilia Sanchietti – Batteria

Un inno delle giovani donne del panorama jazzistico italiano che si cimenteranno nella produzione originale di musiche in prima assoluta che riguardano i trascorsi di vita quotidiana, tra l'esperienza della maternità e le ninna nanne improvvisate, il suono della maternity blues e la favolosa esplorazione del mondo nelle sue gioie infinite tra sogno e realtà, con la partecipazione di Antas Teatro in “A spasso con Arturo”

19 Agosto

Gemme di Jazz – Incontri all'alba

Mogoro, Nuraghe Cuccurada

Ore 6.30

GAVINO MURGIA B&G trio

Mogoro, Piazza Martiri della Libertà,

Ore 22.00

Gavino Murgia – Sassofono e Voce, Luciano Biondini – Fisarmonica, Patrice Heral – Batteria

Un trio super affiatato. La loro collaborazione nasce nel 2003 in seno al gruppo di Rabih Abou Khalil con il quale hanno fatto diverse centinaia di concerti in giro per il mondo. Le personali esperienze musicali unitamente alla collaborazione con il grande maestro Libanese hanno fatto si che questo gruppo abbia sviluppato un suono unico, assolutamente riconoscibile.

20 Agosto

Gemme di Jazz – Incontri all'alba

Masullas, Parco dell'Ossidiana

Ore 6.30

ROBERTO DE NITTIS & MICRO JAZZ ORCHESTRA feat. ADA MONTELLANICO in “Dada”

Masullas, Piazza Pinna,

Ore 22.00

Roberto De Nittis – Toy Piano, Mini Hammond, Melody Horn, Zoe Pia – Baby Clarinetto, Flauto Dolce, Saxoflute, Sebastian Mannutza – Baby Violino, Davide Tardozzi – Baby El. Guitar, Ukulele, Glauco Benedetti – Sousaphone, Bombardino, Marcello Benetti – Baby Drums, Vincenzo Vasi – Theremin, Giocattoli, Voce, Ada Montellanico – Voce

Il primo lavoro discografico dove i giocattoli sonori prendono delle forme inaspettate e diventano una micro jazz orchestra capitanata da Roberto De Nittis. Dada presenta un mondo ricco di colori, una kermesse a 360° che passa dalla musica elettronica al reggae, dal rock alla sinfonica, dal cantautoriale al free. Ospite d'eccezione del progetto è la cantante Ada Montellanico, Presidente dell'Associazione Italiana Il Jazz va a Scuola e personaggio attivo al fianco di Paolo Fresu nella promozione della cultura jazz in Italia.

21 Agosto

VINCENZO VASI e VALERIA STURBA in “Ooopopoiooo “

Pompu, Casa del pane,

Ore 22.00

Vincenzo Vasi: voce, theremin, basso, elettronica, giocattoli, Valeria Sturba: voce, theremin, violino, elettronica, giocattoli

Musica surreale e dadaista per theremin e cianfrusaglie elettroacustiche. Il progetto nasce dal desiderio dei due thereministi di approfondire la ricerca sul proprio strumento, lavorando sull'interazione timbrica, melodica e armonica.

La varietà e diversità degli altri strumenti utilizzati, suonati spesso in maniera speculare, completa la forma sonora, creando “OoopopoiooO”. Un mix di elettronica, ambient, pop, noise, minimalismo, immerso in ampi spazi di libera improvvisazione.

22 Agosto

FREAK MOTEL “Escape Room” e SIMONE GRUSSU in “Ballendi Su Ballu”

Siris, Chiesa di San Sebastiano,

Ore 22.00

Matteo Sedda – Tromba, Andrea Sanna – Tastiere, Ninu Vacca – Batteria, Andrea Parodo – Basso Elettrico

Da una miscela di post-rock, atmosfere noise e electric jazz nascono i Freak Motel. L'album d'esordio “Escape room” (pubblicato nel 2018) è un concept album incentrato sulla tematica dell'isolamento e dell'insularità, da cui la musica trae forza e ispirazione, con l'intenzione di viaggiare ed esplorare nuovi orizzonti.

Il 19 Agosto alle ore 18h00 presso la sala convegni della Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna, a Mogoro, verrà proiettato il docu-film “Donne e dee di Sardegna. Féminas e divas de Sardinia” con la partecipazione dell'autrice e regista Daniela Vismara, il lavoro prodotto da Rai Sardegna in collaborazione con il Centro di Produzione Rai di Milano.

Questi gli artisti a cui verrà affidato il compito di rileggere lo spazio della cultura storica trasformandolo contemporaneamente nel contenuto di un progetto creativo e nel contenitore in cui ricollocare gli output espressivi.

I luoghi interessati saranno nel territorio dei sei Comuni facenti parte dell'Ente, dalle realtà archeologiche ai centri storici, dai centri naturalistici ai poli museali.

Prima, dopo e durante gli spettacoli sarà possibile conoscere i territori in maniera inusuale grazie alla rete di turismo sostenibile che si è intrecciata al festival attraverso tour experience, cene sotto le stelle, visite guidate notturne dei siti archeologici e tour sensoriali del gusto.

Paesaggi sonori e commistioni artistiche daranno forma a una kermesse unica nel suo genere, con una panoramica a 360° sul jazz, le musiche improvvisate ad ampio raggio, i suoni etnici, le contaminazioni più stimolanti. Un rigenerante connubio tra natura e centri storici, artigianato e musica d'arte.

La Cantina Sociale “Il Nuraghe” di Mogoro e la BAM (Birrificio Artigianale Mogorese) creeranno un'edizione limitata di bottiglie dedicate al Pedras et Sonus Jazz Festival Parte Montis per la sua seconda annata.

Il Pedras et Sonus Jazz Festival è reso possibile grazie all'Unione dei Comuni Parte Montis e con il contributo della Fondazione di Sardegna, dei Comuni di Mogoro, di Masullas, di Gonnostramatza, di Siris, di Pompu e di Simala e con la partecipazione e il sostegno di Corsica Ferries-Sardinia Ferries, Grafik Art di Ales, Cantina Sociale “Il Nuraghe” di Mogoro, l'Associazione Musicale Mogorese, il Birrificio Artigianale Mogorese – Bam, Cochi's Art e Alessandra Curreli Made In Italy.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

[Fonte: Comunicato Stampa]