Pedras et Sonus Jazz Festival

Laura GarauNotizie

Musica e artigianato si incontrano dal 17 al 24 agosto nell'Unione dei Comuni e Alta Marmilla per la quarta edizione del festival Pedras et Sonus, uno degli appuntamenti musicali di spicco in Sardegna.

“La quarta edizione del – racconta Zoe Pia – illuminerà il territorio del Parte Montis e di due nuovi comuni: Curcuris e Ales. Abbiamo intessuto nuovi rapporti di collaborazione con nuovi partner del mondo dell'arte, che hanno sposato le nostre idee e  il nostro progetto, e che credono come noi sull'importanza di costruire, sempre e comunque, sull'onda di una costante energia positiva. Nella prossima edizione di Pedras et Sonus daremo spazio al mondo dell'arte femminile, valorizzando la figura della donna, ripercorrendo la grande storia della Sardegna e il culto della Dea Madre. La magia della musica, l'incontro delle arti e la gioia di poter illuminare il nostro territorio ricco di eccellenze, sono il cuore pulsante del Pedras et Sonus – Jazz Festival.”

Elemento peculiare di Pedras et Sonus sono le Vetrine Sonore: sui palcoscenici del festival, infatti, si svilupperà un dialogo tra la musica e artisti legati al territorio, creando degli spettacoli in maniera eclettica e multidisciplinare. 

I protagonisti nel cartellone della quarta edizione di Pedras et Sonus saranno sia personalità locali e nazionali, sia internazionali. 

Il programma prevede un concerto in apertura il 31 luglio (h. 21:45) con Joyce Elaine Yuille & the Hammond Groove, che si esibiranno a Mogoro.

Il 17 agosto avrà inizio il festival, alle ore 21:45, nel Parco Comunale di Simala: il suonatore di oud e bouzouki Mauro Sigura e il suo quartetto andranno in scena in dialogo con l'illustratrice mogorese Alis Pictures. 

Il 18 agosto ci si ritrova a Pompu, allo stesso orario, in piazza Cavour, dove vedremo uno showcooking, Spaghetti Swing, dedicato alla cucina italiana degli anni ‘50. Protagonisti di questa serata saranno lo chef acrobatico e bassista Tiziano Negrello e il suo gruppo.

Sardegna e Sicilia si incontreranno giovedì 19 agosto a Curcuris, nella Casa Pinna-Spada, dove troveremo un dialogo tra la direttrice d'orchestra Cettina Donato e la clarinettista Zoe Pia per una navigazione sulle onde dei brani originali delle due artiste. 

Venerdì 20 agosto alla Fiera dell'Artigianato Artistico di Mogoro è in programma un incontro con l'ensemble di launeddas Sonus Antigus del Maestro Franco Meli, previsto per le 18:30. Più tardi, alle 21:45, nel Giardino Botanico del Monte Arci di Masullas, troveremo Franca Masu che intesserà “trame fatte di parole e melodie”. Ad affiancarla ci saranno Luca Falomi alla chitarra e Massimo Russino alla batteria.

Nella mattina di sabato 21 agosto il festival farà tappa a Pau con un incontro organizzato in collaborazione con il Museo dell'Ossidiana. Alle 11 si terrà la passeggiata nel Sentiero Nero dell'ossidiana, accompagnata della cantante naturopata Maria Grazia Campus, in compagnia delll'archeologa Giulia Balzano come guida nel percorso.

La sera a Siris, nella piazza delle Botteghe Artigiane, ci sarà un inedito trio composto dal sassofonista e flautista Dario Cecchini, Roberto De Nittis e da Nanni Gaias alla batteria. Il gruppo sarà accompagnato visivamente dal grafico mogorese Roberto Pia.

Domenica 22 agosto tappa al bosco del villaggio scomparso di Serzela, negli spazi della chiesa campestre di San Paolo di Gonnostramatza: ospite la cantante Ada Montellanico accompagnata dal chitarrista Andrea Molinari.

Lunedì 23, alle 11.30, il bar “La Fortezza” nel sito archeologico Nuraghe Cuccurada a Mogoro, ospiterà il brunch nuragico in compagnia del duo composto dalla cantante Elisa Zedda e dal chitarrista Antonio Floris.

Martedì 24 agosto alle 18.30 ad Ales, nella località Acqua Frida, si esibirà la violinista Adele Madau con il suo progetto The Soul of Object. L'artista cagliaritana rielaborerà il suono di oggetti quotidiani e il loro incontro con il violino, creando composizioni che spaziano dal rock alla musica minimale, dal flamenco alla samba, fino alla musica contemporanea.

Il festival Pedras et Sonus è organizzato dall'omonima associazione, con il sostegno dell'Unione dei Comuni Parte Montis, della Fondazione di Sardegna, di Corsica e Sardinia Ferries, dei vari Comuni ospitanti in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari, Bar “La Fortezza”, Nuraghe Cuccurada, Grafik Art, Cantina “La Giara” di Usellus, Penty Pianoforti, Festival Internazionale Time in Jazz, Il Jazz va a Scuola, Alessandra Curreli, Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna, Associazione Musicale Mogorese, F.A.S.I., I-Jazz, Caligola Record, Tiscali e Unica Radio.

Programma

sabato 31 luglio

ore 21:45

  • Sagrato della Chiesa del Carmine a Mogoro
    • Joyce Elaine Yuille & The Hammond Groove
      • Vetrine Sonore di Eleonora Piras

martedì 17 agosto 

ore 21:45

  • Parco Comunale di Simala
    • Mauro Sigura Quartet
      • Vetrine Sonore: Alice Cirronis

mercoledì 18 agosto

ore 21:45

  • Piazza Cavour a Pompu 
    • Spaghetti Swing 
      • Vetrine Sonore: Show Cooking

giovedì 19 agosto

ore 21:45

  • Casa Pinna-Spada a Curcuris
    • Cettina Donato e Zoe Pia

venerdì 20 agosto

ore 18:30

  • Chiostro della Fiera dell'Artigianato Artistico della Sardegna a Mogoro
    • Sonus Antigus: Launeddas (diretto dal Maestro Franco Melis)

ore 21:45

  • Giardino Botanico del Monte Arci a Masullas
    • Franca Masu Trio

sabato 21 agosto 

ore 11:00

  • Museo dell'Ossidiana a Pau
    • Maria Grazia Campus: Voci di Vetro

ore 21:45 

  • Piazza Botteghe Artigiane a Siris
    • Cecchini – De Nittis – Gaias 
      • Vetrine Sonore: Roberto Pia

domenica 22 agosto

ore 21:45

  • Bosco Serzela Località San Paolo a Gonnostramatza 
    • Ada Montellanico e Andrea Molinari

lunedì 23 agosto

ore 11:00

  • “La Fortezza” Nuraghe Cuccurada a Mogoro
    • Antonio Floris e Elisa Zedda

martedì 24 agosto

ore 18:30

  • Località Acqua Frida – Monte Arci ad Ales 
    • Adele Madau: Soul Of Object