Paolo Fresu

Redazione notizie

Uno sguardo rivolto in avanti senza dimenticare mai il passato“, così Paolo Fresu descrive il suo percorso artistico, alla soglia dei 60 anni. 

Per l’occasione, l’artista di Berchidda, ha deciso di festeggiare pubblicando un cofanetto, che uscirà per Tük Music, e realizzando, alla biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna, una performance sospesa tra musica e arte intitolata “P6olo Fr3su – Musica da lettura“.

Il cofanetto contiene due album inediti e la ristampa di “Heartland” realizzato con David Linx e Diederik Wissels e uscito per la Universal Francia nel 2001. “The Sun on the Sea“, con Daniele Di Bonaventura e Jaques Morelenbaum, è un viaggio tra richiami etnici e classici. “Heroes“, infine, è un omaggio al genio di David Bowie, reso dall’opera congiunta di un gruppo di grandi ed eclettici musicisti: Petra Magoni  (voce), Gianluca Petrella (trombone ed elettronica), Francesco Diodati (chitarra elettrica), Francesco Ponticelli (contrabbasso e basso elettrico), Christian Meyer (batteria).

Mercoledì 10 febbraio, giorno di compleanno del trombettista, Fresu sarà anche di scena alla biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna, per la performance “P6olo Fr3su – Musica da lettura“, con la partecipazione di Daniele Di Bonaventura, Dino Rubino, Marco Bardoscia, il Quartetto Alborada e Alessandro Bergonzoni come voce narrante.

Tema della performance sarà il numero sessanta, celebrato dalla durata del concerto e  accompagnato da sessanta parole che Fresu ha elevato a simbolo della sua vita artistica e umana.

L’evento sarà trasmesso in diretta, dalle 19.00, sul canale YouTube dell’artista e visibile alle 21.15 su Rai5 (canale 23 del digitale terrestre).