Mondi – Carlo Addaris

Enrico Melis Costa Ascolti album

La ultraventennale carriera musicale di Carlo Addaris inizia a teatro e prosegue poi nei gruppi Colazione Freak e Lo-Car, culminando infine in un’esperienza in solo carica delle influenze precedenti. Ed è un percorso che, dal 10 dicembre scorso, vanta una nuova tappa: è infatti uscito “Mondi”, terza fatica da solista per Addaris.

Il disco, interamente composto, suonato e mixato dal cantante e polistrumentista, resta fedele alle sonorità amate dallo stesso, realizzando anche qui un originale rendez vous tra il revival new-wave e l’approccio cantautorale del Terzo Millennio. Ma se il precedente “Di abbracci, di pugni e di mani sul petto” abbracciava delle modalità più intime e quasi chamber, il qui presente lavoro invece muove i suoi passi in sognanti atmosfere spaziali. 

 
E infatti, come racconta Addaris, produrre “Mondi” è stato come fare un lungo viaggio, in parte seduto sul sedile posteriore di una lussuosa berlina, in parte al volante di una vecchia Chevrolet decappottabile, coi capelli al vento e le lacrime agli occhi’. Ed è un’immagine che ben condensa la dualità centrale al disco, in un viaggio tra il buio della vacuità umana e i luminosi mondi là fuori, tutti ancora da esplorare.

Anticipato dal singolo “Vanity Zapping”, pubblicato il 25 novembre scorso, l’album è disponibile sui principali servizi di streaming e può essere ascoltato e acquistato su Bandcamp in edizione digitale o fisica.