Forma e Poesia nel Jazz – XXV edizione

Enrico Melis Costa Notizie

Neppure le grandi rassegne musicali del panorama nostrano sono state risparmiate dall’impatto pandemico, e anche il festival Forma e Poesia nel Jazz ha dovuto fare i conti con limiti e restrizioni per le ultime due edizioni. Adesso torna finalmente nella tradizionale formula, seppure aggiornata e perciò con il significativo sottotitolo “RESTART: questa venticinquesima puntata sarà infatti dedicata ai percorsi sperimentali del jazz e guarderà al tema dell’ambiente, aderendo all’iniziativa dei festival ecosostenibili di Jazz On The Green.

La rassegna è organizzata dalla Cooperativa FPJ con il contributo dell’Assessorato  Regionale Istruzione Cultura e Spettacolo, dell’Assessorato Comunale alla Cultura e della Fondazione di Sardegna in collaborazione con numerosi enti e associazioni e si svilupperà lungo location per la città di Cagliari

L’anteprima è prevista per il primo weekend di settembre con la proiezione del film Mediterraneo. Le radici di un mito” sabato 3 dalle 20.30 presso il Teatro del Lago del Parco di Monteclaro. La colonna sonora del lungometraggio, ispirata alle tradizioni musicali tirreniche, è curata dal sassofonista isolano Enzo Favata. Domenica 4 sarà invece la Basilica di San Saturnino a ospitare l’esibizione solista del compositore Remo Anzovino, uno dei nomi di spicco della «nuova scuola di musica per cinema».

Ma il fulcro del festival si realizzerà nel terzo weekend di settembre, con base al Lazzaretto di Sant’Elia e un programma ricco per ciascuna delle serate che si chiuderanno con afterhours di musica e degustazione sulla Terrazza del Lazzaretto. 

Giovedì 15 apriranno i Freak Motel con il loro post-rock intriso di noise-jazz, cui seguirà il quartetto del batterista Roberto Gatto supportato dalla voce di sua figlia Beatrice. Infine, l’afterhour sarà animato dai Zighindi Quartet.

Venerdì 16 i Quintorigo eseguiranno l’omaggio a Charles Mingus (in occasione del centenario della nascita) come nel disco “Quintorigo plays Mingus, vol. 2”, frenetica ed elettrizzante celebrazione di una tra le icone jazz più originali. Proseguiranno poi la serata l’eclettico quartetto The Crossing del già citato Favata e la conferenza spettacolo “Saxophobia” di Attilio Berni, responsabile del Museo del Sax di Fiumicino. Parte di tale Museo sarà inoltre allestita in mostra presso il Lazzaretto, dalle 16 alle 18. In chiusura si esibirà il Mambo Django Quartet

Sabato 17 partirà invece con il contrabbassista Jacopo Ferrazza e il suo progetto “Fantàsia”, punto d’incontro tra sonorità passate e future nel fulcro del jazz, e a seguire sarà la black music all’italiana dei JNC, gruppo del sassofonista e cantante James Senese; prevista anche la replica della conferenza di Attilio Berni e in chiusura un dj set.

Da domenica 18 la rassegna tornerà al Teatro del Lago con la prima di due serate che saranno parte della Cagliari dal vivo 2022, iniziativa di grande respiro nata per portare musica e cultura negli spazi urbani. Aprirà la voce di Francesca Corrias accompagnata dai Sunflower nell’esecuzione di “De diora“, disco pubblicato dall’etichetta S’Ard Music e interamente cantato in lingua sarda campidanese. A seguire, il duetto tutto al femminile di Chiara Civello e della pianista Rita Marcotulli.

Lunedì 19 sarà invece la volta di Ivan Dalia, che si esibirà da solista in occasione del trentennale di ABC Sardegna alla quale verrà devoluto l’intero incasso della serata e con cui lo stesso FPJ è legato da un sodalizio pluriennale.

Come ultimo appuntamento per sabato 24 ancora concerto per solo piano con Andrea Schirru nella cornice della Basilica di San Saturnino, in collaborazione con la Direzione regionale Musei Sardegna per la Giornata Europea del Patrimonio.

Oltre ai concerti serali, sono previste una serie di altre iniziative per diffondere la musica nel territorio cittadino. Il 15 e 16 settembre, a bordo della metropolitana leggera, Marco Pittau (tromba) e Matteo Costa (contrabbasso) saranno protagonisti di Jazz in Metrò

Il 16 mattina si svolgerà invece alla Sella del Diavolo una passeggiata naturalistica  arricchita dalla voce di Carla Giulia Striano e dalla chitarra di Rubens Massidda. Stesso programma previsto per la mattina di domenica 18, con un percorso in bicicletta sul lungomare di Sant’Elia, seguito da aperitivo al Portico del Lazzaretto.

I biglietti giornalieri per i concerti in programma dal 15 al 18 settembre costano 15 euro più diritti di prevendita, come anche i biglietti per la proiezione di “Mediterraneo. Le radici di un mito”. L’abbonamento per le quattro serate è di 45 euro più diritti di prevendita, con la promozione a 30 euro per i primi cinquanta acquirenti.

Sia biglietti che abbonamenti sono acquistabili su Box Office Sardegna (info 070657428).Il concerto del 19 settembre è escluso dall’abbonamento. 

Per informazioni la segreteria del festival risponde al numero 388 38 99 755 e all’indirizzo di posta elettronica formaepoesianeljazz@gmail.com. Altre notizie e aggiornamenti sul sito www.formaepoesianeljazz.com e alla pagina www.facebook.com/FormaePoesianelJazz.

Programma:

Sabato 3 settembre

  • Teatro del lago – Monte Claro
    • ore 20.30
      • Mario Tozzi e Enzo Favata • Mediterraneo. Le radici di un mito

Domenica 4 settembre

  • Basilica di San Saturnino (ingresso gratuito su prenotazione)
    • ore 18.30
      • Remo Anzovino piano solo

Giovedì 15 settembre

  • Il Lazzaretto – Chiostro
    • ore 20
      • Freak Motel
        • Matteo Sedda (tromba), Andrea Sanna (piano elettrico), Andrea Parodo (basso), Nicola Vacca (batteria)
    • ore 21.30
      • Roberto Gatto Quartet feat. Beatrice Gatto
        • Beatrice Gatto (voce), Alessandro Lanzoni (pianoforte), Alessandro Presti (tromba), Matteo Bortone (contrabbasso), Roberto Gatto (batteria)
  • Il Lazzaretto – Terrazza
    • ore 23
      • Musica e degustazioni
        • Zighindi Quartet

Venerdì 16 settembre

  • Il Lazzaretto – Chiostro
    • ore 20
      • Quintorigo • Mingus 100: la storia di un mito”
        • Valentino Bianchi (sax), Andrea Costa (violino), Gionata Costa (violoncello), Stefano Ricci (contrabbasso)
  • Il Lazzaretto sala polifunzionale
    • ore 21
      • Conferenza-spettacolo SAXOPHOBIA – Il saxofono e le sue metamorfosi, con Attilio Berni
    • ore 22
      • Enzo Favata Quartet • The Crossing”
        • Enzo Favata (cl bass; sax soprano, elettronica), Simone Graziano (Fender Sinth e elettronica) Pasquale Mirra( vibrafono e marimba sint) Marco Frattini (batteria)
  • Il Lazzaretto – Terrazza
    • ore 23
      • Musica e degustazioni
        • Mambo Django Quartet

Sabato 17 settembre

  • Il Lazzaretto – Sala Polifunzionale
    • ore 11
      • Conferenza spettacolo SAXAPPEAL – Da anonima pipa di nickel a stereotipo musicale dell’erotismo
  • Il Lazzaretto – Chiostro
    • ore 20
      • Jacopo Ferrazza • Fantàsia”
        • Jacopo Ferrazza (contrabbasso, sintetizzatore), Enrico Zanisi (pianoforte, sintetizzatore, live electronics), Livia De Romanis (violoncello), Valerio Vantaggio (batteria), Alessandra Diodati (voce)
  • Il Lazzaretto – Chiostro
    • ore 21.30
      • James Senese JNC
        • James Senese (voce, sax), Lorenzo Campese (tastiere), Rino Calabritto (basso), Fredy Malfi (batteria)
  • Il Lazzaretto – Terrazza
    • ore 23.30
      • Musica e degustazioni
        • DJ set

Domenica 18 settembre

  • Teatro del Lago Monteclaro
    • ore 20:00
      • Francesca Corrias & Sunflower (concerto inserito nella manifestazione Cagliari dal vivo 2022)
        • Francesca Corrias (voce, flauto), Sandro Mura (pianoforte), Filippo Mundula (contrabbasso), Pierpaolo Frailis (batteria)
    • ore 21.30
      • Chiara Civello & Rita Marcotulli duo
        • Chiara Civello (voce, chitarra), Rita Marcotulli (pianoforte)

Lunedì 19 settembre

  • Teatro del Lago Monte Claro
    • ore 20.30
      • Ivan Dalia piano solo
        • Evento speciale in occasione del 30° anniversario di ABC Sardegna.