Anthology of Post Industrial and Experimental Music from Italy – Unexplained Sounds Group

Claudio Loi Ascolti album

Unexplained Sounds Group è un network internazionale curato e diretto da Raffaele Pezzella, conosciuto anche come Sonologyst, che ha in catalogo una ricca collezione di antologie che raccolgono esperienze di impostazione sperimentale provenienti dai più remoti angoli del pianeta. 

Una delle più recenti, Anthology of Post Industrial and Experimental Music from Italy, è dedicata alla scena italiana documentata attraverso 18 progetti sparsi per la penisola e ben 4 produzioni di artisti sardi della scena industrial (o meglio post-industrial). A rappresentare l’isola troviamo Hermetic Brotherood Of Luxor con Cuius Vulturis Hoc Erit Cadaver, Simon Balestrazzi con Dying Embers, Massimo Olla con Infinite Loneliness e infine The Presence proposto da UNCODIFIED (aka Corrado Altieri). 

Per chi segue queste derive sonore è chiaro che si tratta solo di un assaggio e che molte altre esperienze arricchiscono il parterre della musica più esoterica e sperimentale, ma è pur sempre un ottimo inizio per chi ha bisogno di scoprire nuovi scenari oltre il mare del mainstream di massa.